Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 24 febbraio 2018

PaternÚ: diede fuoco al cugino
convalidato l'arresto per omicidio

Accolta la richiesta del pm Marisa Scavo: Antonino Marino resta piantonato dalla polizia nell'ospedale Cannizzaro di Catania, dove Ť ricoverato per le ustioni che si Ť procurato durante l'aggressione

PATERNÒ (CATANIA) - Il Gip di Catania, Loredana Pezzino, accogliendo la richiesta del pm Marisa Scavo, ha convalidato l'arresto, eseguito da carabinieri, per omicidio volontario di Antonino Marino, il 36enne di Paternò accusato di avere appiccato il fuoco, per una lite condominiale, al cugino Antonino Marco Castro, di 25 anni, morto ieri all'ospedale Civico di Palermo per le gravissime ustioni riportate.

Il Giudice per le indagini preliminari ha anche emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell'indagato, assistito dall'avvocato Graziella Russo. Marino resta ancora, piantonato dalla polizia penitenziaria, nell'ospedale Cannizzaro di Catania, dove è ricoverato per ustioni che si è procurato durante la mortale aggressione al cugino.