Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 25 febbraio 2018

Riprende flusso dalla Libia: salvati 400 migranti

Intercettati a sud di Lampedusa un gommone in avaria e una barca stracolmi di extracomunitari

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) - Un barcone con circa 300 migranti, tra cui 49 donne e 6 bambini, è stato soccorso da due motovedette della capitaneria di porto e da una della guardia di finanza circa sette miglia a sud di Lampedusa. L'operazione, coordinata dalla guardia costiera, è scattata in seguito a una segnalazione da parte di un motopesca. I migranti, tutti originari dell'Africa sub sahariana, sarebbero partiti dalla Libia.

La notte scorsa altri 109 migranti, tra i quali una donna, erano stati soccorsi 70 miglia a sud est dell'isola. Erano a bordo di un gommone di 12 metri in avaria. I migranti sono stati trasferiti a Lampedusa a bordo di due motovedette.

L'intervento di soccorso è cominciato nella serata dopo una segnalazione arrivata mediante un telefono satellitare alla capitaneria di porto di Palermo. La guardia costiera ha localizzato il gommone in acque libiche che procedeva verso l'Italia e due motovedette salpate da Lampedusa lo hanno raggiunto in acque maltesi. I migranti hanno riferito di essere partiti da un porto della Libia.