Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 11 dicembre 2017

Pubblicato: 16/02/2010

Il teatro si apre alle famiglie

Sabato 27 debutta al Massimo di Palermo "Scene da Boheme" di Lorenzo Mariani e Francesco Micheli. Per la replica, il giorno dopo, i bambini potranno essere accompagnati dai genitori pagando un solo biglietto

PALERMO - Debutta sabato 27 febbraio alle ore 10 al Teatro Massimo Scene da Boheme uno spettacolo di Lorenzo Mariani e Francesco Micheli, nuova produzione del Teatro per il progetto "La Scuola va al Massimo" che questa volta si apre ufficialmente anche alle famiglie: domenica 28 febbraio alle ore 11 andrà in scena una replica alla quale i bambini potranno venire a teatro accompagnati dai loro parenti adulti. Il bambino entrerà gratis e l'adulto accompagnatore pagherà un biglietto di 10 euro. Sarà un'occasione non certo frequente per vivere insieme l'esperienza di uno spettacolo teatrale, la magia del Teatro Massimo animato dalle note immortali di Puccini.

Scene da Boheme è uno spettacolo che vuole raccontare contemporaneamente due storie: quella dell'opera pucciniana e quella di chi dal 1896 la realizza in tutto il mondo con passione, professionalità, fantasia: per la prima volta gli spettatori conosceranno le tante persone che fanno l'opera davanti e dietro le quinte, dai cantanti ai macchinisti, al regista, al direttore d'orchestra, lo scenografo, gli artisti del coro, i professori d'orchestra, il corpo di ballo e così via. Su una pedana collocata nella platea del teatro, il direttore artistico del Teatro Massimo Lorenzo Mariani, che cura la regia dell'edizione di Boheme in scena a febbraio e marzo per la Stagione 2010, impersonerà se stesso - un regista intento in una prova del capolavoro pucciniano.