Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedý, 14 dicembre 2017

27 milioni per i distretti socio-sanitari


PALERMO - In arrivo oltre 27 milioni di euro, quale saldo per il 2008, per i 55 distretti socio-sanitari della Sicilia. Il provvedimento è stato firmato dall'assessore regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali della Sicilia, Caterina Chinnici.

"Tra le linee programmatiche del Governo - afferma l'assessore - c'è certamente l'attenzione nei confronti della famiglia, delle categorie deboli, disagiate e dei soggetti disabili o non autosufficienti. In quest'ottica si inserisce il buono socio-sanitario, come segno tangibile dell'attenzione della Regione verso i meno fortunati".

Il decreto assegna 27,559 milioni di euro, che si aggiungono ai 7 che erano già stati trasferiti a dicembre scorso e che serviranno a soddisfare tutte le richieste pervenute per il 2008. Si tratta di 20.065 istanze presentate da disabili gravi, anziani e persone non autosufficienti. A ciascuno, attraverso i distretti socio sanitari, verrà erogata un'indennità di 1.722,40 euro (di cui 348,87 già erogati).

"È un provvedimento - riprende l'assessore - che si rivolge a persone che vivono in situazioni di grande difficoltà, non solo economica e che grazie al buono erogato dalla Regione potranno provvedere ad affrontare con maggiore serenità i problemi più gravi".

Nel 2008, il distretto siciliano ad aver raccolto il maggior numero di richieste è quello che vede come capofila il comune di Palermo (numero 42) con 4.484, per le quali riceverà 6,629 milioni di euro (che si sommano a poco più di un milione già assegnato in precedenza). Numeri decisamente inferiori nei rimanenti distretti: Agrigento (n.1) ha ricevuto 757 richieste, Caltanissetta (n. 8) 281, Catania (n.16) 508, Enna (n.22) 132, Messina (n.26) 708, Ragusa (n.44) 178, Siracusa (n. 48) 368, Trapani (n.50) 403.