Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedė, 11 dicembre 2017

"Le colpe dei padri forse non ricadono sui figli, ma i conti correnti all'estero sė"


PALERMO - Il terremoto che ha coinvolto Luigi Genovese, 21 anni, recordman di preferenze alle ultime regionali siciliane, ha suscitato subito le reazioni politiche.

"Comincia malissimo il giovane Genovese la sua carriera di deputato: furbetto e spregiudicato come il signor padre - ha affermato il deputato all'Ars della lista "Cento Passi" Claudio Fava -. Più che di impresentabili qui si tratta di irricevibili! Si allunga l'elenco dei neodeputati indagati o arrestati e siamo ancora lontani dall'insediamento dell'Ars".

"Le colpe dei padri - conclude Fava - forse non ricadono sui figli. I conti correnti all'estero e le proprietà immobiliari invece sì, stando all'inchiesta della magistratura".