Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 21 ottobre 2018

Imprenditore aggredito
condannato vicino d'azienda

Palermo: 9 anni ad Antonino Porcasi, accusato di tentativo di omicidio nei confronti di Francesco Bacchi. I motivi legati a vecchie ruggini

PALERMO - Il gup di Palermo Lorenzo Iannelli ha condannato a 9 anni un imprenditore di Borgetto (Pa), Antonino Porcasi, accusato di tentativo di omicidio per aver aggredito, Francesco Bacchi, titolare di un'impresa che realizza macchinari agricoli di Partinico.

Porcasi, vicino d'azienda della vittima, per questioni legate a vecchie ruggini, a febbraio scorso ha aggredito, secondo l'accusa, l'anziano colpendolo con un bastone che si era portato in auto.

La vittima - assistita dall'avvocato Claudio Gallina Montana - è stata colpita alla testa, alla nuca, alle braccia, al torace e alle gambe, riportando diverse fratture.

Nell'auto dell'imputato è stato poi trovato il grosso bastone usato per l'aggressione. Il giudice ha inoltre disposto una provvisionale immediatamente esecutiva nei confronti della vittima di 50 mila euro.

Riconosciuti risarcimenti anche ai quattro figli di Bacchi, assistiti dall'avvocato Valeria Minà, non solo per le minacce subite ma anche per il danno morale da sofferenza indiretta per l'aggressione al padre.