Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
luned́, 11 dicembre 2017

Pubblicato: 14/11/2017

Sorpresi a rubare nella tabaccheria

Siracusa. Due giovani falliscono un primo tentativo, poi ci riprovano: ma ad attenderli c'erano i carabinieri

SIRACUSA - Stanotte i carabinieri di Siracusa hanno sorpreso due giovani mentre tentavano di scassinare la saracinesca di un tabaccaio. Si tratta di Mehdi Hatim, 24 anni, di origini marocchine, e Stefano Schifitto, 32 anni. Da tempo si registravano nel Siracusano episodi di furti a danno di esercizi commerciali eseguiti con la stessa tecnica, ossia il taglio orizzontale della saracinesca e l’apertura della stessa bypassando i sistemi di antifurto.

Ieri mattina, un tabaccaio di via Brenta aveva segnalato ai carabinieri un tentato furto avvenuto con le stesse modalità, tuttavia i malviventi, 
non riuscendo a completare il taglio o forse interrotti per la presenza di qualcuno, avevano deciso di lasciar perdere.

E proprio questa notte, i due hanno deciso di tornare per completare l’opera, ma sul posto hanno trovato i militari che li hanno colti sul fatto: Hatim si trovava all’interno della tabaccheria con una busta contenente numerosissimi biglietti gratta e vinci del valore di 850 euro, un cacciavite, tre banconote da 20 euro, mentre Schifitto era fuori intento a fare il palo con un grosso piede di porco.

Dichiarati in stato di arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso, i due sono stati condotti in caserma per le incombenze di rito e sottoposti al regime degli arresti domiciliari così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Siracusa.