Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 13 dicembre 2017

Pubblicato: 04/01/2009

Omicidio figlio boss, un arresto

A sette giorni dall'uccisione a Campobello di Mazara di Renzo Vaccara, figlio di Pietro, considerato dagli investigatori esponente di spicco della mafia trapanese, Ŕ stato fermato Liborio Pavoncelli. Ancora oscuro il movente

TRAPANI - Dopo sette giorni di indagini i carabinieri hanno arrestato il presunto autore dell'omicidio di Renzo Vaccara, 40 anni, trovato lo scorso 28 dicembre col cranio fracassato a 400 metri dal lungomare di tre Fontane a Campobello di Mazara. In manette è finito Liborio Pavoncelli, 40 anni.

Sulla scena del delitto, gli investigatori avrebbero trovato elementi che dimostrerebbero la presenza di Pavoncelli. Altri indizi sarebbero stati trovati durante alcune perquisizioni e sulla base delle dichiarazioni rese da numerosi testimoni. Rimane ancora oscuro il movente.

L'autopsia ha stabilito che la vittima è stata massacrata a bastonate e colpita a morte con una pietrata sul cranio; il masso è stato rinvenuto sopra il cadavere. Originario di Santa Ninfa ma residente in provincia di Piacenza, Renzo Vaccara è figlio di Pietro, considerato dagli investigatori esponente di spicco della mafia trapanese, ucciso in un bar nel 1982 mentre assisteva a una partita dei mondiali di calcio.

Secondo un'inchiesta della Dda palermitana, Pietro venne ucciso perchè mise in discussione la leadership di Totò Riina. Alcuni testimoni, ascoltati dai carabinieri, hanno raccontato di avere visto Pavoncelli insieme a Vaccara la sera prima del ritrovamento del cadavere. I due avrebbero trascorso la serata in un pub a Tre Fontane. L'indagine sull'omicidio è coordinata dal comandante provinciale, colonnello Giovanni Pietro Barbaro, ed è condotta assieme ai carabinieri delle compagnie di Mazara del Vallo e Castelvetrano, al nucleo investigativo provinciale e al Ris di Messina. Titolari dell'inchiesta sono i sostituti procuratori Giulia D'Alessandro e Stefano Brandini della Procura di Marsala. Pavoncelli è stato rinchiuso nel carcere di Marsala.