Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
luned́, 11 dicembre 2017

Pubblicato: 25/06/2017

Catania, animali maltrattati in negozio

A Picanello un cane e quattro tartarughe senza acqua e cibo sotto il sole: indagato il proprietario. LE FOTO

CATANIA - Animali maltrattati a Picanello, quartiere popolare di Catania. Controllando un negozio che aveva occupato un significativo spazio di suolo pubblico con piante e sacchi di mangime, motivo per il quale il titolare è stato multato, i poliziotti hanno sentito il guaito sofferente di un cane. Hanno così trovato un pitbull di grossa taglia chiuso in una piccolissima rientranza scavata in una parete di una stanza di circa mezzo metro quadrato.



L'animale, privo di acqua e cibo, boccheggiante per il caldo, è stato immediatamente rifocillato e il proprietario è indagato in stato di libertà per maltrattamenti (reato per cui è prevista la reclusione da tre a diciotto mesi o la multa da 5.000 a 30.000 euro). Il proprietario si è giustificato dicendo che l’aveva chiuso poiché nel corso della mattinata altri cani avrebbero dovuto entrare nel negozio per dei trattamenti.



Inoltre in un terrazzino nel retrobottega, nel piccolo spazio recintato all’interno di una aiuola di circa un metro quadrato, c'erano quattro tartarughe tenute in condizioni incompatibili con la loro natura, anche in questo caso senza acqua e senza cibo, sotto il sole cocente. Peraltro appartengono alla specie protetta “Testudo Hermanni”. Le tartarughe sono state sequestrate e saranno custodite in un luogo idoneo dove verranno accudite.