Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 17 gennaio 2018

Pubblicato: 12/05/2017

Catania, all'esame con l'auricolare

Nascosto così in profondità da richiedere l'intervento di un medico. Le risposte ai quiz arrivavano dal titolare dell'autoscuola

CATANIA - Un candidato attrezzato da 'spia', con microcamera e auricolari nascosti, che riceveva informazioni radio da un professionista del settore per superare gli esami. E' la scoperta della polizia stradale di Catania che ha trovato un giovane che stava sostenendo la prova scritta dell'esame di guida.

Grazie a un cellulare con la microcamera occultata dietro un bottone forato, il titolare di un'autoscuola poteva dare le risposte giuste al candidato.

La voce gli arrivava attraverso un micro auricolare che l'esaminando aveva nascosto dentro l'orecchio, ma in modo così profondo per renderlo 'invisibile' che per poterlo estrarre sono dovuti intervenire dei medici. Il 'materiale' elettronico è stato sequestrato e il candidato e il titolare dell'autoscuola sono stati denunciati in stato di libertà per truffa aggravata.