Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 12 dicembre 2017

Trovato morto nel cortile della scuola
Caso riaperto: corpo sarÓ riesumato

Vittoria. La famiglia del liceale Roberto Gambina non ha mai creduto alla tesi del suicidio, la Procura dispone nuovi accertamenti

VITTORIA (RAGUSA) - Il corpo di Roberto Gambina, il giovane liceale trovato morto il 20 novembre 2015 nel cortile del liceo parificato "Lanza", a Vittoria, nel Ragusano, sarà riesumato il 19 aprile per procedere all'esame autoptico dopo che la procura di Ragusa ha deciso di riaprire il caso. A effettuare i nuovi accertamenti, la psicologa e criminologa forense, Roberta Bruzzone, e il medico legale Giuseppe Iuvara.

Il ragazzo era arrivato a scuola in ritardo. Poi, si era allontanato dalla classe, fino a quando il corpo non fu trovato nel cortile, privo di vita. La famiglia non ha mai creduto alla tesi del suicidio, privilegiata inizialmente dagli inquirenti. Il caso è stato riaperto dal procuratore Carmelo Petralia, che ha nominato i due periti per ulteriori accertamenti. Concessa una proroga di sei mesi alle indagini.