Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 17 gennaio 2018

Calci e pugni all'ex 16enne che lo rifiuta

Palagonia. Un diciottenne aspetta la ragazza sotto casa, la aggredisce e le frattura il setto nasale

CATANIA - Ha atteso davanti casa che l'ex fidanzata di 16 anni tornasse da scuola e all'ennesimo rifiuto di lei di riallacciare la loro relazione l'ha colpita con calci e pugni, fratturandole il naso, e poi è fuggito. E' accaduto a Palagonia,  in provincia di Catania. 

L'aggressore, un diciottenne, è stato arrestato per minacce, violenza privata e lesioni aggravate dai carabinieri della locale stazione e posto ai domiciliari. E' stato trovato e bloccato in casa di un amico, dove si era nascosto.

E' stata la ragazza ad avvisare i militari dell'Arma con una telefonata al 112, denunciando la violenza e l'ex fidanzato. Sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118 con cui è stata trasportata in ospedale. I medici del pronto soccorso le hanno curato una 'frattura scomposta al setto nasale' e 'escoriazioni al viso' giudicate guaribili in trenta giorni.