Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 12 dicembre 2017

Pubblicato: 01/03/2017

Etna, altra notte di fuoco

Nuova attività eruttiva: ancora visibili a grande distanza le esplosioni e la colata di lava. Rimane operativo l'aeroporto di Catania

CATANIA - Seconda notte di fuoco sull'Etna. Ancora esplosioni, fontane di lava e una colata visibile a molti chilometri di distanza. Il braccio è sempre quello che emerge dalla 'bocca' formata sulla 'sella' che unisce il vecchio e il nuovo cratere di sud-est.

Il fronte della colata lavica è a quota 2.850 metri. All'attività stromboliana si associa una emissione di cenere sui paesi etnei, ma l'aeroporto di Catania continua a essere operativo.

I vulcanologi dell'Ingv stanno tenendo il vulcano sotto stretta osservazione. Per il momento nessun pericolo, solo un grande spettacolo.