Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 17 dicembre 2017

Pubblicato: 25/11/2016

Catania, bar sporchi e abusivi

Multe tra Barriera e Misterbianco. A Motta Sant'Anastasia un'enorme area fuorilegge per le autodemolizioni

CATANIA - Controlli della polizia di Catania nei quartieri Borgo-Ognina, Picanello e Barriera, a Motta S. Anastasia e Misterbianco. A Motta un’attività di autodemolizioni, denominata “Tavolacci Rosa S.r.l.”, occupava un’area di circa 8.000 mq (con annesso capannone di 1.000 mq) priva di autorizzazione; centinaia gli autoveicoli e i ciclomotori da demolire, con diverse tonnellate di pezzi di ricambi e rifiuti speciali ferrosi e definiti pericolosi. Indagati la titolare e il padre, anche lui gestore. 

Nel bar Carciola di Misterbianco, in via Matteotti, alla titolare è stato contestato il reato di frode per aver detenuto prodotti surgelati senza adottare il previsto accorgimento di esibire in zona ben visibile un listino degli ingredienti o documento similare attestante quali alimenti surgelati venivano utilizzati nei prodotti in vendita. Inoltre alcuni alimenti non erano ben conservati. Tutto è stato sequestrato. In alcune zone del laboratorio è stata rilevata scarsa pulizia: dunque è scatta una multa di 2.000 euro.

In zona Barriera il titolare di un chiosco bar in piazza Condorelli è stato sanzionato per occupazione abusiva del suolo pubblico. In via Empedocle al proprietario di un'officina meccanica sono state contestate la mancanza della relazione tecnica dell’impianto acustico e la mancanza dell’autorizzazione per l’accesso carrabile dell’attività, con conseguente sanzione di 1.032 euro.

Nel quartiere di Picanello, infine, in via Euterpe sono state denunciate tre persone per furto di energia elettrica.