Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 24 febbraio 2018

Pubblicato: 01/11/2016

I prof del Sud si assentano meno

Il rapporto Invalsi: "Si ricorre anche poco all'utilizzo di altri docenti per coprire le ore scoperte"

ROMA - L'Istituto nazionale di valutazione ha pubblicato il Rapporto nazionale "I processi e il funzionamento delle scuole": non solo nel Meridione e nelle isole ci si assenta poco, ma si ricorre anche "meno all’utilizzo di altri docenti per coprire le ore scoperte". Anche sulla distribuzione del fondo per incentivare le funzioni aggiuntive, da Roma in giù "è utilizzato in modo più mirato, assegnando più soldi a un numero inferiore di persone".

Il tanto bistrattato Sud, quindi, almeno da questo punto di vista è più avanti delle altre parti d’Italia. Pure sul fronte delle strumentazioni scolastiche, l’Invalsi cancella delle convinzioni errate sulla geografia dell’offerta formativa dell’istruzione italiana: perché è nelle scuole "del Sud e isole del II ciclo che si registra un numero superiore di scuole (35%) in cui sono presenti più di 2 laboratori ogni 100 studenti". Chi pensava che in queste regioni la scuola fosse all’anno zero è servito.