Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 15 dicembre 2017

Sassi contro i tifosi ospiti
arrestato un ultrÓ del Catania

Il ventottenne Andrea Buffardeci era nel gruppetto che ha tentato l'assalto ai supporter del Catanzaro. Era giÓ stato sottoposto a Daspo

CATANIA - La polizia di Stato ha arrestato la notte scorsa uno degli ultras del Catania che ieri pomeriggio avevano tentato di assalire con un fitto lancio di sassi i tifosi del Catanzaro al loro arrivo alla stadio Angelo Massimino, dove le due squadre giocavano una gara del campionato di Lega Pro.

Si tratta del ventottenne Andrea Buffardeci, indagato, in concorso con sconosciuti, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lancio di materiale pericoloso. E' stato identificato dalla Digos grazie alle riprese della polizia scientifica e delle telecamere di sicurezza dello stadio

Secondo l'accusa faceva parte di un gruppetto di 15 tifosi etnei che all'arrivo dei circa 110 sostenitori calabresi hanno tentato di scontrarsi con loro.

Dalle immagini si vede Buffardeci brandire una cintura e lanciare una pietra contro un reparto di polizia, che si era nel frattempo schierato proprio al fine di evitare lo scontro fra le due tifoserie.

In passato denunciato per reati contro il patrimonio, l'ultrà del Catania era stato sottoposto all'ottobre del 2013 alla misura del Daspo disposta dal questore di Bergamo in occasione della partita Atalanta-Catania del 23 settembre del 2009. Nei suoi confronti scatterà un nuovo provvedimento di Daspo. Sono in corso indagini per identificare i complici.