Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 18 febbraio 2018

I russi a Priolo con Lukoil partner di Erg


PRIOLO (SIRACUSA) - Erg e Lukoil hanno definito i termini per dare vita alla creazione della "newco" Isab in cui confluiranno tutti gli asset della raffineria siciliana di Priolo, di proprietà di Erg.

Le due società, ricorda una nota, avevano già sottoscritto un accordo il 24 giugno scorso per portare alla creazione della società Isab, in cui Erg deterrà una quota del 51% mentre Lukoil verserà circa 1,35 miliardi di euro per il restante 49%.

Ad Erg è stata inoltre riconosciuta un'opzione 'put' per la vendita della propria partecipazione del 51% alle condizioni già concordate e comunicate lo scorso giugno. Il 'closing' dell'operazione, che ha già ottenuto il via libera dall'Antitrust Ue è stato fissato per il prossimo primo dicembre, quando Lukoil corrisponderà ad Erg un anticipo di 600 milioni di Euro e riceverà una quota pari al 49% del capitale di Isab.

Il pagamento della restante somma, comprensiva della quota dello stoccaggio minimo operativo (valorizzato alla media dei prezzi di novembre) e degli interessi maturati sarà dilazionato in tre rate entro settembre 2009. Erg riceverà da Lukoil una garanzia incondizionata e irrevocabile sui successivi pagamenti oltre che un pegno sulla quota del 49% oggetto dell'accordo.

Alessandro Garrone, CEO del Gruppo ERG ha dichiarato: "l'accordo firmato con il Presidente di Lukoil, Vagit Alekperov, alla presenza del Presidente della Federazione Russa, Dmitrij Medvedev, e del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, evidenzia anche il significato politico di questa alleanza industriale".

"Vorrei ancora una volta sottolineare l'importanza strategica ed industriale di questa joint venture con Lukoil, uno dei principali operatori a livello mondiale del settore energetico, che apre nuove prospettive di sviluppo al Gruppo Erg".