Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerd́, 23 febbraio 2018

Pubblicato: 04/11/2008

Droga e usura, sei arresti a Siracusa

Smantellata dalla polizia un'organizzazione criminale che agiva nell'isola di Ortigia attraverso accordi con il clan mafioso dei Bottaro-Attanasio

SIRACUSA - Attraverso accordi con il clan mafioso Bottaro-Attanasio avrebbero spacciato cocaina e hashish nella zona di Ortigia, a Siracusa, e sottoposto ad usura ed estorsione un commerciante, al quale avevano prestato 1.600 euro, costringendolo con violenze e minacce a restituire il capitale e gli interessi del 15% mensile.

È l'accusa contestata a un'organizzazione smantellata a Siracusa dalla polizia, che ha eseguito sei ordinanze di custodia cautelare in carcere per associazione a delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L'operazione, che si è avvalsa delle dichiarazioni di collaboratori di giustizia, è stata denominata
"GiudeccA", dal nome di un quartiere dell'isola di Ortigia. Due dei provvedimenti sono stati notificati a detenuti.

Gli arrestati sono: Orazio Scarso, 39 anni, ritenuto il capo dell'organizzazione e considerato affiliato al clan Urso-Bottaro; Eduardo Calvo, di 50, Antonino Parisi, di 27, Sergio Caldarella, di 40. In carcere il provvedimento è stato notificato a Domenico Curcio, di 22 anni, e Carmelo Bramante, di 39.