Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 11 dicembre 2017

Pubblicato: 14/03/2015

Salvini torna al Cara di Mineo

Il leader della Lega lunedý visiterÓ il centro di accoglienza e incontrerÓ una delegazione di agricoltori angosciati dall'Imu

CATANIA - Matteo Salvini torna in Sicilia. Lunedì prossimo alle 9.30 si recherà in visita nel Cara di Mineo, accompagnato dal segretario nazionale e coordinatore in Sicilia del movimento "Noi con Salvini Sicilia" Angelo Attaguile e incontrerà i giornalisti davanti all'ingresso della struttura che, come lo stesso Salvini ha denunciato sul proprio profilo Facebook, assiste ben "4.000 ospitì al giorno impiegando 250 dipendenti".

"Un business - ha aggiunto sul social network Salvini - da 150.000 euro al giorno, più di 4 milioni al mese, 50 milioni all'anno, gestito da cooperative di vario colore, e da politici dell'Ncd". "Ci sono già 11 indagati per irregolarità negli appalti - ha proseguito Salvini - e sono stufo di questa vergogna. Lunedì sarò a Mineo per denunciare chi specula sugli immigrati e se ne frega degli italiani".

Una questione quella del Cara di Mineo sulla quale anche il deputato Angelo Attaguile, nelle vesti di segretario della Commissione nazionale Antimafia, ha più volte richiamato l'attenzione del Governo Renzi, ed in particolare del ministro Alfano, dopo che la commissione ha raccolto le informazioni rilasciate dai capi delle procure che a vario titolo indagano sulla gestione dei vari centri di accoglienza.

"A distanza di oltre tre mesi - conclude la nota di 'Noi con Salvini Sicilia - l'interrogazione di Attaguile non ha ancora ricevuto il benché minimo riscontro da parte del ministro dell'Interno Alfano, leader di Ncd". Salvini e Attaguile lunedì riceveranno anche una delegazione di agricoltori siciliani che da mesi protestano per il timore che l'Imu agricola possa dare il colpo di grazia ad un settore già in forte crisi.