Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledý, 13 dicembre 2017

Pubblicato: 08/01/2015

Approvato il bilancio provvisorio


PALERMO - L'Ars ha approvato il bilancio provvisorio: 39 i voti a favore, 30 i contrari e due astenuti. Il bilancio provvisorio copre la spesa fino al 30 aprile di alcune capitoli rinviando alla legge di stabilità la chiusura dell'esercizio.

Per far quadrare i conti, il governo ha ridotto le previsioni di entrata di circa un miliardo di euro, azzerando i fondi di riserva e riducendo il fondo per i residui attivi. Nel testo sono rientrate alcune norme che erano state stralciate dalla Presidenza dell'Ars perché mancavano le relazioni tecniche, poi depositate.

Tra queste le norme che stanziano 9 milioni di euro per gli stipendi degli ex Pip, 1,2 milioni per Sviluppo Italia Sicilia Spa, l'ok ai fondi per l'ex tabella H fino al 30 giugno, 800 mila euro per le Terme di Sciacca e 1,5 mln per l'Esa. Via libera anche a un mutuo da 145 mln per il finanziamento di quota parte delle spese di investimento dei comuni e delle Province, rinvio di un anno dell'armonizzazione dei sistemi contabili di Regione, Ars ed enti con quello dello Stato.