Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
marted́, 16 gennaio 2018

Pubblicato: 15/10/2013

Colpi di mazza da baseball al rivale

Mascali: due romene hanno dato vita a una violenta lite per motivi passionali, lo scontro ha coinvolto anche i loro compagni

CATANIA - Al culmine di una lite scaturita per motivi passionali, scoppiata all'inizio tra le loro donne, avrebbe colpito con una mazza da baseball alla testa il contendente procurandogli numerose fratture al cranio. È l'accusa contestata da carabinieri di Catania a Angelo Maccarronio, di 42 anni, che è stato fermato per tentativo di omicidio, in esecuzione di un provvedimento della Procura.

L'aggressione è avvenuta il 18 settembre scorso, a Mascali, dove due romene hanno dato vita a una violenta lite per motivi passionali. Lo scontro ha coinvolto anche i loro compagni, Maccarronio e un romeno. L'italiano, che all'inizio aveva avuto la peggio, si sarebbe procurato una mazza da baseball colpendo il contendente ripetutamente alla testa.

La vittima è stata ricoverata con la prognosi riservata all'ospedale di Acireale. Maccarronio, che si era reso irreperibile, secondo i militari dell'Arma potrebbe essere fuggito in Romania, è tornato a casa, a Fiumefreddo di Sicilia, dove è stato identificato e fermato da carabinieri.