Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 16 dicembre 2017

I pił focosi sotto le lenzuola? I siciliani

Indagine sulla salute sessuale delle coppie italiane: il 34% degli uomini dell'Isola dice di avere almeno tre rapporti a settimana e si dichiara soddisfatto della propria vita intima. Valori molto bassi al Nord

ROMA - L'indagine sulla salute sessuale delle coppie italiane promossa da Siu e Aogoi sembra confermare l''ardore' degli uomini del Sud. Calabria, Basilicata e Sicilia sono infatti le regioni dove gli uomini dichiarano di essere più attivi sotto le lenzuola, mentre i valori più bassi si hanno al Nord. Ecco la mappa che emerge dalla rilevazione.

PIÙ RAPPORTI IN SICILIA. Se in media il 24% del campione dichiara di avere tre o più rapporti a settimana, in Sicilia si supera questa percentuale. Il 34% dice infatti di avere almeno tre rapporti, il valore più alto dopo quello di Sardegna (30%), Marche, Umbria, Abruzzo e Molise (29%), Calabria e Basilicata (28%) e Puglia (26%). Solo a questo punto della 'classifica' si vedono le prime regini del nord: Piemonte, Liguria e Valle D'Aosta, con il 25%, seguite da Campania (24%), Emilia Romagna e Lazio (23%), Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige (22%), Lombardia (21%) e Veneto (20). E se si considerano insieme le persone che dichiarano tre o più rapporti e quelle che ne vantano almeno due (il 27% del campione italiano), a prevalere è sempre la Sicilia con un 60%, mentre in fondo alla classifica ci sono Friuli e Trentino Alto Adige con il 44%.

SICILIANI ANCHE I PIÙ SODDISFATTI. Secondo la ricerca i siciliani sono anche quelli che si dichiarano più soddisfatti della propria vita sessuale, che in media ottiene un voto pari a 7,49 su una scala da 0 a 10, seguiti a breve distanza da sardi e pugliesi. I meno soddisfatti sono invece toscani, friulani e abitanti del Trentino Alto Adige, con un voto di 6,84.

FRIULANI I PIÙ PREOCCUPATI. A temere di più per l'insoddisfazione della partner sono gli uomini del Friuli, stando ai dati raccolti, mentre i meno preoccupati da questo punto di vista sono i siciliani. Quelli che più paventano un tradimento della compagna sono calabresi e lucani, che risultano essere i più colpiti dal problema. In Veneto, Marche, Umbria, Abruzzo e Molise il 40% delle donne ha lasciato un partner a causa dell'eiaculazione precoce, in Sardegna invece il 30% ha tradito un uomo con questo problema.